Arcani Maggiori: La Morte

Leggere i Tarocchi - La Morte

L’arcano n. 13 rappresenta la Morte, premessa necessaria alla rinascita. Superato, infatti, lo stato profano, il passaggio iniziatico, la prova trasformatrice, si rivivrà e meglio, immersi in una nuova condizione di sacralità. Rispetto alla raffigurazione tradizionale, qui lo scheletro ha le ossa tinte di rosa carnicino, colore rappresentativo di tutto ciò che è umano, e impugna la falce con la mano sinistra in modo da disegnare con essa la lettera mem dell’alfabeto ebraico. La falce dal manico giallo, colore della terra, ovvero della materia, ha lasciato al suolo un piede, una mano e una testa che sembrano, però, non aver perso vitalità ed espressione, quasi a indicare che niente muore del tutto e che ciò che sembrava perduto si è solo trasformato e continuerà. Di ciò che l’uomo ha fatto, pensato, sognato, delle sue idee (testa) e delle sue azioni (mani e piedi) permane, dunque, una traccia anche molto dopo che la Morte ne abbia trasformato il corpo materiale in polvere. La carta illustrata in questo testo, contrariamente alla maggioranza dei mazzi, riporta nella didascalia il nome dell’arcano che, normalmente non compare; si preferisce, infatti, lasciare lo spazio in bianco, per esorcizzarne l’oscura pericolosità, il tabù legato alla morte, evitando perfino di nominarla o chiamandola diplomaticamente l’innominabile. La stessa fama di pericoloso guastafeste, da tenere il più possibile a distanza, perseguita anche il numero dell’arcano: niente camera n. 13 negli alberghi e mai tredici invitati a tavola. A pensarci bene, tuttavia, questo numero non ha proprio nulla di nefasto. Tredici erano i convitati del Cenacolo: dodici apostoli più il Cristo; così come tredici sono le lunazioni che compongono l’anno e ne concludono il ciclo. Ed è proprio questo il significato dell’arcano, nefasto solo per chi teme i cambiamenti, ma altamente benefico per chi ne riconosca la necessità: trasformazione necessaria, fine di un ciclo e inizio di un altro, abbandono degli schemi e delle abitudini del passato per fare largo al futuro. Neppure nelle ossa disseminate sul campo c’è veramente qualcosa di minaccioso, grave e inquietante. Le antiche popolazioni siberiane, dopo aver consumato ritualmente le carni dell’orso, ne seppellivano lo scheletro, che annaffiavano ogni giorno, per assicurare rinascita e prolificità alla stirpe totemica appena consumata. Non dissimile è il significato simbolico del dio-pianeta Saturno, signore del tempo e della vecchiaia, che consuma le cose fino all’osso, ma anche dei semi, destinati a rigenerarsi nella terra. Anche Saturno, come lo scheletro dell’arcano n. 13, impugna la falce che tutto recide e tutto livella: i poveri e i ricchi, i buoni e i malvagi. Fra i significati simbolici della carta, non si possono trascurare le foglie e i fiori che occhieggiano fra le ossa, quasi a rassicurare circa la continuità della vita. Non a caso, nel mito, l’eroe Giasone semina fra le zolle dei denti (cioè ossa) di drago per ottenere uomini armati. La morte non è che parte della vita, il suo agente di trasformazione e come tale, anche se dolorosa, deve venire accettata.


SIGNIFICATI POSITIVI

È l’arcano della trasformazione e del movimento, il necessario abbandono del passato per accedere a un futuro pieno di promesse. Ciò che doveva accadere è già accaduto, il fondo è già stato toccato e oramai non rimane più nulla da temere. L’unica soluzione possibile è la risalita, la liberazione, la rivitalizzazione che tiene sempre dietro a ogni morte iniziatica, cui fa seguito l’auspicato risveglio interiore. Non è detto, naturalmente, che si tratti di un movimento indolore. Veder crollare le proprie illusioni, chiudere col passato, troncare legami, abitudini, situazioni, ormai divenuti rami secchi, fa sempre un po male. Ma l’evoluzione è inarrestabile e gli avvenimenti ineluttabili quanto alla lunga proficui. L’inizio di una nuova epoca storica o di un nuovo sistema politico, di un nuovo amore o di una nuova occupazione è sempre necessariamente segnato da un momento di crisi. Nuovi desideri, nuove esigenze implicano una trasformazione radicale, un’evoluzione magari inattesa, insomma un salto di qualità, di fronte al quale ci si può sentire impreparati. Nuovi progetti, nuove idee, nuove circostanze, nuova vita, naturalmente col suo prezzo da pagare: tutto segue la logica del passaggio e della rinascita e se una sconfitta c’è stata, deve essere accettata per l’utile lezione che porta con sé. Anche l’ostacolo più forte potrà essere vinto lottando con metodo e pazienza. Qualsiasi malinconia è destinata a dissolversi presto, perché qualcosa di certo, di consolidato attende il consultante. Senza contare che dalla sua parte egli ha ottime capacità di giudizio e di discernimento che gli consentiranno di prevedere gli ostacoli e di dominare gli eventi. Anche i progetti che riteneva irrealizzabili troveranno inattese possibilità di attuazione. L’arcano allude a tutto ciò che deriva dal passato: gli insegnamenti, i segreti, le eredità materiali e morali, l’atavismo. Inoltre, collegandosi simbolicamente alla trasformazione che avviene nella tomba o nel tempio iniziatico e, quindi, alla notte, al buio, al mistero, richiama la notte, i segreti, la saggezza, le influenze dei defunti. Serpenti, rettili, scorpioni, funghi velenosi o allucinogeni. Da notare che l’arcano capovolto, segnalando che il declino è ormai al termine, ne capovolge anche il senso negativo.

In amore: Un cambiamento drastico si impone all’interno della coppia, nel senso di un’azione forte, un chiarimento riequilibratore oppure, quando questo non sia più possibile, di una rottura, dolorosa ma benefica ai fini dell’evoluzione individuale. Una fase di solitudine temporanea che prelude a nuovi rapporti o a un cambiamento di partner. Una relazione si trasforma in positivo dopo una separazione temporanea, utilissima per guardarsi dentro.

Lavoro e denaro: Un cambiamento di residenza o impiego, un’impresa condotta a termine dopo aver superato una serie di ostacoli. Professioni connesse con l’inconscio, con tutto ciò che è nascosto e inquietante: psichiatria, psicoanalisi, criminologia, sessuologia, ginecologia, scienza nucleare, radiologia, chimica, occultismo. Un’eredità inattesa, innovazioni nella gestione del capitale, un errore che consente di ripartire da capo col piede giusto.

Salute: Un incidente miracolosamente scongiurato, recupero della salute dopo un intervento. Disfunzioni e patologie connesse con la sessualità, lo sperma, gli ormoni, le cicatrici, i globuli bianchi. Difese organiche attivate.

Persone: Un solitario, una persona che si rifà un’esistenza dopo un grandissimo dolore. Un ricercatore, un mago, un astrologo, un medium, un radioestesista, un ginecologo, uomo o donna.


SIGNIFICATI NEGATIVI

In prossimità di arcani problematici, soprattutto quando si presenta rovescia, il verso più pesante di questa carta, il cambiamento preconizzato fa paura e viene vissuto molto male, con una gamma amplissima di sentimenti negativi, dal dispiacere alla disperazione, dalla malinconia all’angoscia, dallo scoraggiamento al vittimismo. In seguito a una sconfitta, un ritardo, un ostacolo, un fallimento per ragioni di forza maggiore, il programma esige di essere prontamente rivisto. Lentezza, immobilismo, incapacità di adattamento, atteggiamenti negativi o, comunque, inadeguati alla situazione, passività di fronte al destino. Il tutto aggravato da mancanza di autostima, pessimismo, masochistico attaccamento alle abitudini, carenza di risorse e di appoggi. Quando poi le carte vicine lo confermano, può essere indice di morte, di un distacco, di una perdita, di un lutto, della fine e della rimozione di ciò che era destinato a cadere spontaneamente. E ancora: logorio, alterazione, invecchiamento, disfacimento. Il consultante si trova davanti a una verità pesante da accettare, un prezzo duro da pagare, una decisione difficile che non può permettersi di sbagliare. Sul piano individuale e politico, violenza, ribellione, azioni segrete e perverse.

In amore: Rottura improvvisa di una relazione, di un’amicizia, di un matrimonio. Separazione definitiva della coppia.

Lavoro e denaro: Licenziamento, interruzione coatta di un rapporto lavorativo, un successo cancellato da un evento improvviso, oppure un lavoro sicuro che implica un duro prezzo da pagare. Una sconfitta scolastica, un cambiamento di indirizzo negli studi. Perdita di rendita e reputazione. Crollo di un’impresa economica. Affari che vanno a rotoli.

Salute: Una patologia particolarmente grave, il cui esito sarà determinato dalle carte vicine; in abbinamenti fortemente negativi: depressione, alterazione psichica, male incurabile, suicidio, morte. Nei casi più lievi: incidente, paralisi, impotenza. Nervi scossi, cattiva salute, fratture, ferite, intossicazioni. Malattie dei genitali e del retto.

Persone: Un assassino, un suicida, un maniaco, una persona gravemente depressa.


Commenti chiusi