Arcani Maggiori: La Luna

Leggere i Tarocchi - La Luna

Il pallido volto del nostro satellite si specchia in uno stagno al centro del quale un enorme granchio, in analogia con il segno zodiacale del Cancro, domicilio della Luna, divora tutti i residui, vale a dire il peso del passato, affinché l’acqua non esali cattivi odori; presso la riva due cani, le costellazioni del Cane maggiore e del Cane minore, sorvegliano il cammino della Luna, diffidandola con il loro abbaiare dal discostarsi dalla sua orbita. Rappresentano quindi i difensori dell’ordine cosmico, della proprietà e dell’inconscio, come testimonia la presenza stessa delle due torri ammonitrici, erette a guisa di sentinelle nel misterioso territorio. E, del resto, questa connessione della Luna con il cane (o il lupo) esiste da sempre, nella leggenda e nel mito. Basti pensare ai cani da caccia della dea lunare Artemide o al lupo mannaro che ulula trasformandosi nelle notti di luna piena. Neppure l’immagine del granchio è casuale; infatti, con la sua marcia all’indietro ricorda il percorso della Luna nel cielo, apparentemente inverso rispetto a quello del Sole. Da notare che le gocce che sembrano piovere dall’astro, in realtà non discendono verso la terra, ma, piuttosto, salgono da essa, come attratte dal misterioso potere lunare. Questo perché la Luna è l’archetipo dell’energia femminile yin, assorbente e attrattiva più che emanatrice. Similmente, il senso di questo arcano non si estende dall’uomo all’ambiente ma, al contrario, dall’ambiente all’uomo che, ben lontano dal dominarlo, ne risulta condizionato attraverso le energie emozionali non controllate. La Luna è l’ultimo degli arcani maggiori più pesanti e problematici diritti che capovolti. Quando è capovolta, ne viene attenuato, infatti, il carattere oscuro, malefico verso gli archetipi della femminilità e del sogno. Corrisponde alla lettera ebraica tsadi.


SIGNIFICATI POSITIVI

È l’arcano dell’inconscio, dell’inespresso, significatore della dimensione notturna e oscura delle cose. A trionfare sono le facoltà inconsce dell’uomo, la memoria, l’intuito, la riflessione, la fantasia, il sogno, insomma tutto ciò che implica un approccio indiretto, più ricettivo che attivo. Ma trattandosi di un arcano mai completamente positivo, neppure quando affiancato da carte benefiche, associa questi doni del profondo con altre caratteristiche meno desiderabili: l’eccessivo ripiegamento su se stessi, le forze negate, i desideri inconfessati, i traumi, i presentimenti e le visioni angosciose. Noviluni e pleniluni, scanditi dalle fasi lunari, erano un tempo le notti del sabba, dedicate alla stregoneria e alla veggenza; questo spiega l’aspetto più inquietante dell’arcano, significatore fra l’altro di profetismo, parapsicologia e pratiche magiche ed evocative. Inoltre, poiché il segno del Cancro, cui l’arcano viene fatto corrispondere, si riconnette strettamente con il passato, l’infanzia, la folla, segnala una discreta notorietà e una forte influenza esercitata dal consultante sulle masse. Ricordi, rimpianti, segreti, incontri con persone che appartengono al passato, amici d’infanzia, parenti che non si vedono da tempo. Del mondo leggendario dell’infanzia, conserva la timidezza, l’ingenuità, la credulità, la sensibilità, ma, poiché con il suo periodico crescere e decrescere evoca l’idea del cambiamento, anche la mutevolezza, le emozioni incontrollate, la passività, i turbamenti, gli istinti. La risoluzione di una questione di vecchia data diviene possibile solo a patto di affidarsi all’intuito e di liberarsi dall’influsso del proprio ambiente. Si tratta, infatti, di una situazione ancora mutevole e di esito incerto, in linea con la ciclicità del nostro satellite, di un limite, di un punto di rottura oltre il quale ha inizio la risalita. Ma, poiché la luce lunare, per quanto debole, esercita un certo potere sull’oscurità, ecco che la carta può assicurare una vittoria sulle tentazioni, il riconoscimento di un inganno prima che si verifichi il danno. Raggiri non riusciti, tenebre che si vanno dileguando. Un viaggio per mare, crociere, feste popolari, assemblee. Spesso si relaziona alla vita quotidiana del consultante, al suo ambiente familiare, alla sua dimensione interiore.

In amore: Si collega con la casa, la famiglia, la vita domestica e quotidiana, i parenti. Amori romanzeschi, folli passioni; attrazione-repulsione.Fecondità, gravidanza, parto.

Lavoro e denaro: Professioni creative, a contatto con il pubblico o rivolte all’infanzia: narrativa, spettacolo, psicologia, assistenza a donne e bambini, nutrizione. Gli asili, i giardini di infanzia, i posti di ristoro, bar, ristoranti, alberghi. Professioni legate all’acqua: idraulica, pesca. Guadagni insperati, beni immobili.

Salute: Fertilità, perfetta funzionalità dell’apparato genitale e digerente. Saliva, liquidi, linfa.

Persone: Una persona sognatrice e fantasiosa, ma ingenua, pigra, passiva, con ancora qualche tratto infantile nel carattere. La madre, la moglie, l’amante, una vedova, una donna misteriosa e affascinante. Un pediatra, una balia, una baby sitter, una casalinga, una maga, un marinaio, un pescatore, un bagnino, un cuoco, un commerciante, un intermediario, un attore, un romanziere, un fotografo.


SIGNIFICATI NEGATIVI

Più pesante diritta che capovolta, la carta evidenzia i risvolti negativi, difficili da vivere, delle energie inconsce: l’ansia, la depressione, le emozioni distruttive, l’inquietudine. Investita dal chiarore latteo del nostro satellite, la realtà assume quelle sembianze falsate, ingannevoli contro cui l’arcano mette in guardia: l’apparenza priva di sostanza, la superficialità, le illusioni, le evasioni fantastiche e le intuizioni ingannevoli che ritardano l’evoluzione. E ancora: l’incapacità di accontentarsi, la malinconia, l’incostanza, i capricci, dettati dalla mutevolezza delle fasi lunari. Idee errate, pregiudizi, fanatismo, sentimenti confusi, caos interiore. E a questo punto dalla non chiarezza alla menzogna il passo è breve. Molti sono anche qui i problemi, interni ed esterni, da tenere a bada: le truffe, la falsità, l’ipocrisia, la testardaggine, la cattiva memoria, l’egoismo, l’invidia, la prodigalità, la suscettibilità, la disonestà. Scandali, segreti divulgati, lettere anonime, furti, tradimenti, equivoci, sotterfugi, ricatti,minacce, rapimenti, pericoli e nemici reali o immaginari. Quando le carte vicine lo confermano, le esasperazioni delle qualità lunari di ricettività e riflessione si traducono in pigrizia, cattiva volontà, inazione, autocompatimento, negligenza, disordine, incertezza,
ristagno. Trappole e tranelli sono disseminati nella vita del consultante, che tuttavia non è in grado di sfuggirli. Influenze esterne negative o divergenti rendono la sua situazione ancora più fluttuante, soggetta ai dettami dell’ambiente e ai capricci della sorte che oppone alla realizzazione una lunga serie di contrasti e ostacoli. Attenzione, dunque, ai pericoli latenti, alle delusioni, alle disgrazie da affrontare con spirito di sacrificio e con qualche compromesso. Un occhio di riguardo spetta al passato, con tutti quei ricordi sterili, i traumi, le influenze negative, i condizionamenti che vanno necessariamente liquidati se si desidera realmente progredire. Inoltre, dal momento che l’astrologia medica antica relazionava la Luna con il cervello, si riferisce a tutte le alterazioni della psiche, le ossessioni, i deliri, nonché, in linea con l’identità Luna-strega, con tutti gli aspetti più inquietanti del paranormale: le case infestate, il malocchio, i sortilegi, le maledizioni, i filtri, i veleni, le evocazioni dei morti. Magia nera, superstizioni, stravaganze. In genere gli ideali del consultante, troppo soggetti ai condizionamenti esterni, non sono destinati a realizzarsi.

In amore: Sentimenti mutevoli, inganni amorosi, menzogne, tradimenti, liti e ripicche nella coppia, gravi incomprensioni, gelosia, mancanza di confidenza e di sincerità. Una relazione confusa, priva di prospettive concrete. Attenzione a non confondere la passione sensuale con l’amore. Relazioni indotte con il ricorso alla magia amorosa, legamenti, filtri.

Lavoro e denaro: False promesse, truffe e tranelli nel lavoro. Carriera non adatta al consultante, che non sa vedere chiaro in se stesso. Una proposta di affari poco pulita. Inconcludenza, fluttuazioni economiche.

Salute: Una grave malattia, ancora asintomatica, in agguato; patologie croniche; deliri, allucinazioni, nevrosi, tendenza al suicidio, intossicazioni, avvelenamenti. Reumatismi, pleuriti, emicranie, difetti visivi, disturbi genitali e gastrici, squilibri del sistema ghiandolare e del ricambio dei liquidi. Gotta, cellulite, obesità, tumori. Sofferenze fisiche acute.

Persone: Una persona materialista, conservatrice, invidiosa e ostile quanto infida, viscida. Un individuo mutevole e dispettoso, un lunatico, un visionario. Falsi amici, nemici nascosti.


Commenti chiusi